La benzina aumenta ancora, ma i tagli alle auto blu quando arrivano?

Postato il 7 dicembre 2011 in Mondo Reale, Politica da

Condividi

Entro oggi fate il pieno alle vostre auto. Stamattina ho pagato 50 euro per circa 32-33 litri di gasolio. Da domani, per mettere la stessa quantità dovremo spendere oltre 4 euro in più.

Ecco, quindi, le prime “mazzate” che giungono a destinazione, proprio sul nostro collo.

Ma per i tagli non ancora ho capito se si sta facendo qualcosa; ad esempio, perchè aumentare le tasse su benzina e gasolio per recuperare 4,8 miliardi di Euro (ai quali va aggiunto 1 miliardo di IVA), quando la “casta” spende ogni anno 21 miliardi di euro per il mantenimento di 72mila auto blu? Perchè dobbiamo pagare noi di più per andare a lavoro, fare la spesa, viaggiare e questi che giocano a Monopoli con i nostri soldi, buttano ancora denaro nel cesso?

In pratica cosa sta accadendo? L’accisa sulla benzina aumenterà, raggiungendo 704,20 euro per 1.000 litri, quella sul gasolio auto a 593,20 euro, quella sul Gpl auto a 267,77 euro per mille per mille chili (pari a 147,27 euro per mille litri) e quella sul metano auto a 0,00331 euro per metro cubo. Se consideriamo anche l’Iva, i prezzi al pubblico subiranno un incremento di 10 centesimi per la verde, di 13,6 centesimi per il gasolio e di 2,6 centesimi al litro per il GPL.

Il professor Monti sarà pure una persona rispettabile (soprattutto se paragonato all’innominabile signore che per 18 anni ha infestato il mondo politico italiano), ma comincio a sentirmi preso per il culo anche da lui e dai suoi piagnucolosi collaboratori.

Inserisci un Commento

Devi essere loggato per inserire un commento.