Parcheggiatore abusivo con uno “stipendio” di quasi 4.000 euro al mese

Postato il 13 aprile 2012 in Mondo Reale da

Condividi

A Palermo, la Guardia di Finanza ha scoperto un parcheggiatore abusivo di 29 anni che guadagnava quanto un medico: 3.700 euro al mese di media. Al personaggio in questione è stata contestata un’evasione fiscale su un importo di ben 300mila euro, che corrispondono a circa 90mila euro evasi ai fini delle imposte sui redditi ed a 53mila ai fini IVA.

L’attività di questo “imprenditore” dei parcheggi, avviata nel 2005 fino ad oggi, aveva luogo su un’area pubblica di 500 metri quadrati dell’area del quartiere Borgo Vecchio, una zona storica, centrale e prossima a vari uffici pubblici. L’uomo aveva anche installato telecamere di sorveglianza e addirittura alcuni posti auto erano dotati di coperture e recinti, inoltre godeva di un notevole “portafoglio” clienti.

Di certo l’attività di questa persona rappresenta un grave illecito, ma in questi giorni storie come questa, affiancate ai tanti suicidi di imprenditori e professionisti, oltre che alla disoccupazione sempre crescente e le tasse che stanno strozzando gli italiani onesti sembrano niente se confrontate alla vastissima corruzione della nostra compagine politica e alle vergognose azioni di personaggi come il “trota”, giustamente sotto il mirino sarcastico dell’opinione pubblica.

1 Commento per "Parcheggiatore abusivo con uno “stipendio” di quasi 4.000 euro al mese"

capo

13 aprile 2012 alle 11:17 pm

Questo è il link della mappa dei parcheggiatori abusivi di Napoli e provincia: http://g.co/maps/hxskj

Tutti gli ospedali cittadini sono presidiati da parcheggiatori abusivi. Allo stadio, in occasione di ogni partita, ci sono decine di parcheggiatori che pretendono dai 5 ai 15 € per ogni macchina e 3 €, più 2 per “custodire” anche il casco, per i motorini.

I parcheggiatori ormai agiscono indisturbati anche sotto i palazzi del Comune, della Provincia ed addirittura sotto la Questura.

I parcheggiatori napoletani guadagnano dai 1.200 ai 2.500 € ciascuno e complessivamente, tenendo conto delle multe elevate e mai pagate, sono in debito con il Comune di circa 26 milioni di euro.

La connessione con la criminalità organizzata è riconosciuta sia dal comune di Napoli (vedi ordinanza anti parcheggiatori) sia dal generale della polizia municipale Sementa (vedi articolo Corriere del Mezzogiorno) ma si continua a tollerare il fenomeno e i parcheggiatori ormai non sono nemmeno più multati.

A piazzetta Scacchi ed in altre aree della città anche se sei residente se non paghi 100 € al mese non puoi parcheggiare.

http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/220815/viviani-parcheggiatori-abusivi.html

http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/182459/roma-parcheggiatori-abusivi-a-napoli.html

Inserisci un Commento

Devi essere loggato per inserire un commento.